Pensionamento di Banini e Grilli

 

Ci ritroviamo oggi a questo pranzo

che io racconterò come un romanzo,

per festeggiare qui Banini e Grilli

che sono già in pensione e son tranquilli.

 

Son due capistazione che per anni,

con gran solerzia e pure senza affanni,

han fatto passar treni giorno e notte

con i segnali alti e le marmotte.

 

I nostri amici han messo il lor berretto

appeso al chiodo oppur nell’armadietto,

dimenticando turni, orari e treni,

ma è ancora vivo lo stridìo dei freni.

 

La vita d’Adriano in ferrovia

nella biglietteria ha preso il via

per poi passare al vero movimento

facendo di carriera avanzamento.

 

Ma solo a Camucia o lì vicino

fece il capostazione contadino,

finché giunse a Terontola alla fine

senza fare le notti piccoline.

 

Invece Sergio è stato in tutto il mondo

da una stazione all’altra tremebondo:

da Parma a Montallese, e poi a Rignano

su tutte le stazioni aveva la mano

 

e l’università che sta a Rifredi

lo consacrò d’ottava su due piedi.

Ma la pittura è la sua passione

dipinge, adesso, cose da campione

 

E qui finisce il pranzo e la canzone,

e pur mettendo via la commozione

facciamo un brindisi ben risoluto:

per Sergio ed Adriano un gran saluto.

 

Claudio Lucheroni

 Ristorante “La Stella Polare” Camucia

18 settembre 2010

Torna alla pagina iniziale