ANTONIO  SPATOLONI

 

 

 

 

 

I ROMANOV

 

 

Nella rivoluzione d'ottobre 1917 si consuma il destino del popolo russo e tramonta definitivamente, dopo 304 anni, la dinastia dei Romanov che ha contribuito alla nascita della nazione e al perpetuarsi delle tradizioni. Nicola II, l’ultimo zar e l’imperatrice Alessandra Fedorovna, incarnano un’epoca che tramonta negli estremi bagliori di una grande aristocrazia destinata a spegnersi nel sangue e nel fuoco. La tragedia epica, perché di questo si tratta, si compie indipendentemente dalla volontà dei protagonisti. Sin dall’inizio, è il fato che governa irresistibilmente il corso degli eventi. Il vero dramma per l’ultimo imperatore è quello di essere nato, forse, fuori luogo e fuori tempo.

 

 

 a cura di Claudio Lucheroni

 

 

 

Cortona Grafica, Cortona, Giugno 2016.

Torna alla pagina iniziale