FAUSTINA AGATA PALIOTTI

 

 

Faustina Agata Paliotti è nata a Montecontieri, frazione di Asciano in provincia di Siena, il 16 ottobre 1863 da Giovanni e Clementina Bettarelli.

Aveva due fratelli, Angiolo e Guido, e una sorella Giulia che si fece suora con il nome di Maria Bonaventura.

La famiglia era benestante e il padre fece studiare i quattro figli fino al conseguimento dei seguenti titoli di studio: Faustina, patente di maestra e licenza di insegnante di lingua francese; Giulia, patente di maestra; Angiolo, licenza di scuola superiore e Guido, laurea in lettere.

Dopo le scuole elementari, Faustina studiò privatamente italiano, latino e francese.

Si sentiva portata all’insegnamento e frequentò la scuola magistrale al cui termine fece il tirocinio previsto nell’anno scolastico 1883/1884 a Chiusi e ottenne la patente di maestra elementare superiore a Pisa il 19 novembre 1884.

Quindi superò il concorso per l’insegnamento ed ebbe il posto di maestra nella scuola di Canneto, frazione di Monteverdi in provincia di Pisa. Vi rimase cinque anni dal 1886 al 1891.

Nell’anno scolastico 1891/92 ottenne l’insegnamento a Corinaldo (Ancona) dove rimase solo un anno.

Nell’anno scolastico 1892/93 si recò a Bastia, in Corsica, come professoressa di francese e d’italiano, e approfondì la pratica del parlare francese e frequentò il Liceo Governativo.

L’anno successivo 1893/94 ottenne l’insegnamento a Cesa, in provincia di Arezzo, ove rimase fino all’anno scolastico 1896/97.

Nell’ottobre 1897 si recò a Bologna per insegnare nell’istituto privato Boccacci ma, colpita da una febbre tifoidea, nell’estate 1988 fu costretta a lasciare l’incarico.

Appena guarita (gennaio 1899) ottenne l’incarico di insegnante presso la scuola di Montanare di Cortona e vi rimase fino al novembre 1909.

Da qui venne trasferita a Terontola ove rimase fino al pensionamento (1° ottobre 1929).

Il 19 giugno 1933 le vennero rese solenni onoranze come riconoscenza per il suo operato e insignita di medaglia d’oro offerta dalla Regia Direzione Didattica.

E’ morta  a Terontola il 14 maggio 1941.

 

Stampato in proprio nel mese di Febbraio 2020

Torna alla pagina iniziale